Juniores, Morrone ko col Sambiase. Ma servono i supplementari (4-2)

La Morrone, sotto di un uomo, recupera due reti al Sambiase con Crispino e Calderaro. Nei supplementari, però, altri due cartellini rossi permettono ai giallorossi di chiudere sul 4-2.

Partita al cardiopalmo sul neutro di San Lucido tra Morrone e Sambiase, gara valida per le semifinali del torneo Juniores. E’ servito il secondo tempo supplementare per permettere ai giallorossi di avere la meglio della formazione allenata da Maurizio Guzzo, ridotta in otto da tre cartellini rossi. Il 4-2 finale è arrivato a margine di 120′ intensi, maschi, dove diversi under delle rispettive prime squadre si sono ritrovati di fronte dopo aver battagliato a lungo nel campionato “dei grandi”. La rete che ha fatto la differenza è arrivata grazie ad una sforbiciata di Tavella che ha reso vana la resistenza degli avversari e permesso poi a Mahfoud di chiudere i giochi.

Il match, dopo un tentativo di Raimondo dalla distanza, ha iniziato a sorridere al Sambiase che al 27′ è passato in vantaggio con una punizione calciata magistralmente da Liparota. Lo stesso numero 4 lametino poco dopo con un altro piazzato ha fatto pelo e contropelo alla traversa. Ad inizio ripresa il primo rosso per la Morrone: è Nicoletti a finire sotto la doccia a causa di un’entrataccia quando erano passati appena 5′ dal break. La superiorità numerica gasa i ragazzi di Fanello che trovano il 2-0 con un bel destro di Tavella lasciato detonare da poco fuori l’area di rigore.

E’ in quel preciso momento che la gara cambia. Il Sambiase si sente appagato inconsapevolmente, i granata crescono e accorciano le distanze con Crispino. L’attaccante è lesto, infatti, a colpire di testa e sfruttare al meglio un calcio franco di Meringolo. Il 2-2 a stretto giro di posta: merito di Calderaro entrato nel frattempo al posto di Spadafora. Il match vive di emozioni continue: da un lato ancora Crispino genera il panico dalle parti di Maio e Meringolo sfiora il palo, dall’altro De Angelis è miracoloso in due occasioni e porta la sfida ai supplementari.

Nell’extratime si fanno espellere prima Calderaro e poi Paciola, nel mezzo l’uno-due micidiale che permette al Sambiase di accedere alla finale. Per la Morrone la consapevolezza di aver lottato strenuamente su ogni pallone e di aver vissuto una stagione intensa e da protagonista.

 

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *